Il 2012 celebra la cooperazione… e non solo!

Il 2012 è stato un anno molto importante per la cooperazione.

Anzitutto perché, come abbiamo più volte sottolineato (e anche OpenUp è in parte figlio di questa celebrazione), le Nazioni Unite, riconoscendo l’importante contributo fornito dalle cooperative di tutto il mondo allo sviluppo economico e sociale dei paesi e delle comunità nelle quali operano, hanno proclamato il 2012 Anno Internazionale delle Cooperative.

In secondo luogo il 2012 ha rappresentato, per noi, un momento di forte innovazione nel sistema di comunicazione della Confederazione, che ha saputo leggere le potenti trasformazioni in atto nel mondo dell’informazione e degli strumenti a essa collegata. Ecco la nascita, dunque, del progetto OpenUp e della volontà di aprire al nostro pubblico la porta della condivisione e della collaborazione, a partire proprio dall’utilizzo di questi strumenti.

Ma il 2012 è stato, anche, un anno molto importante per una delle nostre cooperative associate: Domus Assistenza di Modena.

La cooperativa ha festeggiato, infatti, il trentesimo anniversario della sua nascita. Aderente a Confcooperative Modena, Domus Assistenza è stata costituita nel 1982 per iniziativa di una quindicina di donne che avevano partecipato a un corso di formazione per operatore socio-sanitario. Nei primi anni la cooperativa era specializzata nell’assistenza domiciliare agli anziani, poi ha ampliato l’attività ai settori educativo-scolastico, disabilità e sanitario.

Oggi Domus Assistenza ha 1.500 addetti tra soci e lavoratori ed è leader provinciale nel settore dei servizi alla persona. La cooperativa gestisce in toto strutture complesse, come quelle per anziani e bambini; nel 2008 si è aggiudicata, insieme ad altre imprese, la progettazione, costruzione e gestione del polo scolastico per l’infanzia Tonini di Pavullo, inaugurato nel febbraio 2011. Al termine dell’assemblea di fine anno (21 dicembre 2012), il presidente di Domus Assistenza, Gaetano De Vinco, ha premiato Giuliana Marchetti, che ha guidato la cooperativa nei suoi primi dieci anni di vita (1982-1992); hanno ricevuto un omaggio anche Maria Andreoli, Osanna Pedroni e Tullia Negri, altre tre socie storiche di Domus Assistenza.

Come ha sottolineato il Presidente della cooperativa, Gaetano De Vinco, in occasione della proclamazione dello scorso anno:

‘È singolare che il nostro trentennale coincida con l’Anno Internazionale delle Cooperative e vogliamo che questo doppio appuntamento rappresenti un ulteriore stimolo per migliorare la qualità del nostro lavoro. Il nuovo anno ci impegna su due fronti: prima di tutto dimostrare ai nostri utenti e interlocutori che la nostra cooperativa, superate le fasi della crescita, è diventata “adulta”, sa prendersi le sue responsabilità, è in grado di giocare un ruolo da protagonista nel welfare di oggi e di domani.

In secondo luogo, in qualità di cooperatori, dobbiamo trasmettere sempre meglio all’opinione pubblica modenese i nostri valori, spiegare in modo chiaro il nostro modo differente di essere impresa, far comprendere in pieno il contributo che abbiamo fornito in questi trent’anni e quello che siamo pronti a dare per lo sviluppo economico e sociale del nostro territorio. Per tutte queste ragioni auguro ai soci, dipendenti e collaboratori di Domus Assistenza un un 2012 ricco di lavoro, di soddisfazioni e di orgoglio cooperativo’.

email