Confcooperative e Irecoop promuovono l’internazionalizzazione: al via il programma BRICST

Le previsioni sull’economia europea, e italiana in particolare, confermano anche per il 2013 uno scenario in gran parte negativo: le modeste possibilità di ripresa prospettate per il secondo semestre dell’anno, dipenderanno in gran parte dalla capacità dell’economia italiana di rimanere agganciata alle esportazioni, a fronte del protrarsi della debolezza della domanda interna.

In questo quadro, il sostegno alle azioni di promozione del sistema economico regionale sui mercati esteri si conferma una priorità anche per il 2013 e il 2014.

In tale contesto, Confcooperative e Irecoop Emilia Romagna sono impegnate in prima linea per diffondere la cultura dell’internazionalizzazione presso le imprese associate, puntando i riflettori sulle grandi opportunità offerte dai mercati mondiali e favorendo l’accesso a questi Paesi attraverso dettagliate informazioni sulle principali caratteristiche riguardanti le normative vigenti, le richieste dei consumatori e i prodotti di maggior appeal.

Gli sforzi effettuati in questo campo dal sistema produttivo cooperativo, ma non solo, sono affiancati dall’azione delle Istituzioni. Un importante sostegno ai progetti di promozione sui mercati esteri arriva infatti dal bando BRICST PLUS 2013-15 (dove l’acronimo sta a indicare Brasile, Russia, India, Cina, Sudafrica e Turchia), promosso recentemente dalla Regione Emilia Romagna. Le opportunità offerte dal bando per le piccole medie imprese del settore agroalimentare sono state al centro del  seminario organizzato nei giorni scorsi a Bologna dall’Irecoop regionale e promosso congiuntamente da Confcooperative, Legacoop e Confartigianato dell’Emilia Romagna.

L’obiettivo del programma, come è stato sottolineato in occasione dei lavori, è realizzare un percorso di promozione di un paniere di prodotti agroalimentari di qualità all’estero: a questo proposito, le associazioni, nella funzione di soggetti promotori, si mettono in gioco a fianco delle imprese per realizzare azioni commerciali e di comunicazione efficaci per la conquista di nuovi mercati.

Una scommessa sicuramente difficile, ma imprescindibile, che Confcooperative vuole vincere per sostenere e giocare un ruolo sempre più importante al servizio delle cooperative associate.

 

email