Dalla Corea del Sud all’Emilia-Romagna per approfondire il modello cooperativo!

Oggi proseguiamo lo storytelling delle esperienze di internazionalizzazione che Confcooperative organizza sul territorio regionale, attraverso il racconto della visita di una delegazione sud coreana in Emilia-Romagna.

Come sempre abbiamo un narratore d’eccezione, Davide Pieri, che ci racconta la due giorni di visita e approfondimento del modello cooperativo, attraverso l’esperienza stessa di chi lo porta avanti quotidianamente. Vi lasciamo alle sue parole, buona lettura!

Accompagnati da Chiara Kim, simpatica e competente traduttrice, un gruppo di 23 manager della Corea del Sud sono venuti a conoscere il mondo di Confcooperative Emilia-Romagna, all’interno di una serie di incontri di reciproca conoscenza avviati nel corso del 2013.

Brisighella-20131022-00059

I coreani sono arrivati alla sede di Confcooperative Emilia Romagna Lunedì 21 ottobre e hanno incontrato i funzionari di Confcooperative [Gianluca Mingozzi, Antonio Ferraguti e Davide Pieri], Margherita Dalla Casa di Irecoop Emilia Romagna e Bruno Campri della Federazione Regionale delle Banche di Credito Cooperativo, per un primo momento di conoscenza della struttura regionale complessiva e per approfondire la conoscenza della cooperazione e il suo funzionamento.

Martedì 22 ottobre, alle ore 9.30 erano già a visitare la Cooperativa Sociale In Cammino, ospiti del presidente Elena Bartolotti, che ha spiegato la storia, i valori e le esperienze che hanno contraddistinto In Cammino, fino a portarla alla odierna realtà.

Dopo siamo andati a visitare la Cooperativa sociale CEFF, dove il presidente Pier Domenico Laghi ci ha raccontato l’originale esperienza della cooperativa che è oggi fonte di lavoro e di assistenza per diverse persone disabili a vario titolo; abbiamo anche avuto modo di visitare il laboratorio di assemblaggio meccanico di via Risorgimento 4 a Faenza.

Alle 11.00 presso la Sala del consiglio Cooperativa Agrintesa, Doriana Togni ha presentato e spiegato come funziona la Bottega dei Servizi (che avevamo già avuto modo di parlarne qui), una rete di punti vendita nati dall’unione di alcune cooperative in cui si possono acquistare i servizi delle cooperative del territorio; le varie proposte sono rivolte principalmente alla cura della persona e degli spazi domestici, ma possono essere personalizzate e ridefinite sulla base delle esigenze sempre più complesse nelle famiglie di oggi.

L’intensa mattinata si è conclusa con un aperitivo alle 12.30 in centro a Brisighella presso il punto vendita di Piazzetta Porta Gabolo 8 della CAB (Cooperativa Agricola Brisighellese) che valorizza i prodotti locali con il marchio Terra di Brisighella. Siamo stati accolti da Maria Paola Giannelli e Marzena Fwolkien che ci hanno fatto degustare vari prodotti tipici (e i nostri amici hanno pensato di portarsi a casa numerosi “ricordi” di quest’esperienza piena di gusti e sapori :) ).

Brisighella-20131022-00050

Dopo un pranzo all’insegna dei prodotti locali, sempre sempre presso la cooperativa Terra di Brisighella, il Presidente Maurizio Savorani ci ha raccontato la storia della cooperativa e ci ha fatto visitare il frantoio. La giornata si è conclusa con la presentazione di Andrea Ancarani di Agrintesa (Cooperativa ortofrutticola e vitivinicola) e con la visita della filiera di produzione e del punto vendita con il responsabile del magazzino della struttura di Faenza, Andrea Gottarelli.

La mattina di Mercoledì 23 ottobre è iniziata con l’intervento del presidente della Cofra di Faenza, Celso Reali, che ha presentato la cooperativa e ci ha fatto visitare il punto vendita all’interno del Centro commerciale “Le Cicogne” di Faenza.

Alle ore 10.30, sempre presso la sala riunioni di Cofra, la delegazione coreana ha incontrato il Presidente regionale di Confcooperative Massimo Coccia, che ha ringraziato gli ospiti per la visita e ha esortato a continuare anche in futuro questa reciproca e soddisfacente collaborazione. La mattinata si è conclusa con la visita al Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza.

Alla prossima, stay tuned!

email