I prodotti agroalimentari e la filiera cooperativa tra i banchi… a scuola! La storia continua, IV puntata!

Riprendiamo, oggi, l’appuntamento con lo storytelling dalle scuole, come sempre narrato da Davide Pieri, nostro corrispondente per il progetto di formazione cooperativa all’interno degli istituti superiori della regione, finalizzato alla conoscenza delle tipicità enogastronomiche della regione Emilia-Romagna (che ci fanno contraddistinguere in tutto il mondo) e sull’importanza del modello cooperativo all’interno del tessuto produttivo imprenditoriale regionale, che vede la forma d’impresa cooperativa eccellere ed essere protagonista.

foto 4

Sabato 26 ottobre 2013 – presso l’Istituto Statale di Istruzione Secondaria superiore – ISIS Giuseppe Garibaldi di Cesena – Fedagri Confcooperative Emilia-Romagna e Fedagri Confcooperative Forlì-Cesena hanno contribuito alla realizzazione di una mattinata particolare.

foto 1

Alla lezione Daniele De Leo, esperto in comunicazione agroalimentare con particolare attenzione alle tipicità territoriali (DOP – IGP), ha sollecitato gli studenti conducendo l’anomala lezione in maniera molto interattiva, coinvolgendo i giovani nelle riflessioni, alternando gli interventi di studio con prove pratiche e improvvisazioni.

Nel corso dell’incontro, sono state illustrate le esperienze di 3 cooperative molto importanti per il tessuto produttivo locale:

La Centrale del Latte di CesenaIl direttore Daniele Bazzocchi ha spiegato le attività della Centrale [oggi dedicata ai “freschi” ovevro latte, panna, burro, mascarpone, formaggi freschi e stagionati, yogurt e gelati]; oggi la Centrale rappresenta l’unica realtà autonoma del settore lattiero caseario del territorio e da sempre opera per valorizzare il latte proveniente dai suoi soci allevatori e per garantire ai consumatori la più autentica qualità e l’assoluta freschezza dei propri prodotti, assicurandone una tracciabilità totale giornaliera, fino alla stalla d’origine (il tutto è consultabile sul sito).

Cooperativa AFA (Associazione Forlivese Apicoltori) – I consiglieri Giovanni Scozzoli e Matteo Moschini, aiutati da Carolina Deutch (collaboratrice commerciale di AFA) hanno illustrato quest’importante realtà produttrice, soffermandosi sull’importanza delle api in tutto il ciclo vitale di ogni coltura arborea; oggi ad AFA aderiscono circa 300 apicoltori del territorio compreso fra Forlì, Cesena e Rimini che commercializzano oltre 200.000 Kg di miele all’anno. Oltre al miele si vendono cera, propoli, famiglie e nuclei di api e viene organizzato un servizio di impollinazione su colture sementiere, frutteti e colture in serra su tutto il territorio regionale e italiano.

Cooperativa Bioplanet - Il Presidente Marco Mosti ha raccontato tutto sulle particolarità di questa biofabbrica, la prima azienda in Italia nella produzione di insetti ed acari utili per la difesa biologica delle colture. I prodotti vengono usati soprattutto in orticoltura e nel florovivaismo, ma anche nelle colture in pieno campo, in frutticoltura e nel verde ornamentale. Accanto all’allevamento degli insetti utili, Bioplanet si occupa dello sviluppo di tutti i mezzi tecnici puliti, che possano produrre il miglioramento delle strategie di difesa, promuovendo una nuova agricoltura che concilia massima qualità delle produzioni e vera sostenibilità ambientale.

foto 3

foto 2

Insieme a Francesco Pace [Irecoop Forlì Cesena] e a Daniele De Leo ho partecipato alle varie fasi dell’incontro, sottolineando l’importanza e i valori distintivi delle realtà cooperative; durante l’incontro, gli studenti sono stati coinvolti per costituire fra di loro una cooperativa, dandosi degli obiettivi e arrivando a eleggerne l’ipotetico presidente.

La mattinata è continuata con la consegna dei diplomi degli studenti diplomatisi a giugno. La premiazione è stata coronata dalla consegna da parte di Maurizio Tortolone – Presidente della cooperativa Arpor e vivepresidente di Orogel – di una borsa di studio alle studentesse Elena Rossini e Sara Turci, diplomatesi con il massimo dei voti.

Durante la consegna dei diplomi, il gruppo di cooperatori presenti è stato rafforzato anche da Brunella Petrini (Ordine Agrotecnici Forlì Cesena), Alberto Magnani (Assessorato Agricoltura Provincia di Forlì Cesena), Marco Baldacci (Vicedirettore Confagricoltura Forlì Cesena Rimini) e Gabriele Boselli (Ispettore del Ministero italiano della Pubblica Istruzione).

email